fbpx
Showing 3 Result(s)
errore

Biscotti HomeMade

Ricordate da bambine quando vi capitava di vedere i vostri genitori preparare la cena, un piatto particolare, un dolce..e voi avreste voluto metterci le mani perchè eravate davvero curiose di quello che stava per succedere?

Ecco, io ho sempre avuto questa immensa curiosità per ogni cosa. Soprattutto per ciò che non conoscevo.

Passavo i pomeriggi a leggere e ricopiare libri di ricette di ogni tipo, scegliendo ovviamente ciò che più mi piaceva, tant’è che già all’età di 10 anni avevo il mio “quaderno” dove prendevo diversi appunti di ciò che mi piaceva.

Questo quaderno è sopravvissuto fino ad oggi, dopo ormai 24 anni e tutt’ora, continuo a correggere e prendere appunti. Perchè si sa che nessuno nasce conoscendo già ogni cosa, ed è proprio la curiosità e la voglia di imparare che ce lo insegna!
Sfogliando  questo quaderno ho ritrovato una ricetta a cui sono molto affezionata.

I “BISCOTTI CASALINGHI“.

DOSI PER 4 PERSONE:

  • 350 gr. di farina 00
  • 150 gr burro
  • 2 uova
  • 120 gr. di zucchero
  • 3 cucchiai di olio
  • 1 cucchiaio di lievito in polvere
  • 1 bicchiere d’acqua
  • 1 scorza di limone
  • 1 manciata di zucchero in grani
  • sale q.b.

Fate fondere il burro in un tegamino e nel frattempo mentre aspettate che si raffreddi, disponete sul piano di lavoro la farina a fontana, unite il lievito, il burro fuso(raffreddato), un uovo, la scorza del limone grattugiato, lo zucchero, l’olio e un pizzico di sale.

Lavorate bene l’impasto aggiungendo poco alla volta acqua fredda e continuate ad impastare finchè non otterrete un impasto soffice e compatto.

Avvolgete la pasta in uno canovaccio e lasciate tutto in frigorifero per circa 30 minuti. Trascorso uesto tempo, tirate la pasta fino a portarla ad uno spessore di circa 5 o 6 mm. Tagliatela a rettangoli o sbizzarritevi con le più svariate forme.

Ungete con un po’ d’ olio la piastra da forno(io metto carta da forno in aggiunta)e disponetevi sopra, i biscotti ben allineati(mantenete qualche cm tra uno e l’altro) e spennellati con il tuorlo d’uovo sbattuto con un cucchiaio d’olio.

Ricorpriteli con granella di zucchero e fate cuocere in forno già caldo (180°) per circa 15 minuti.

Buona colazione!! <3

errore

Esperimenti fase 1 – pasta con le lenticchie

L’inverno è alle porte, il clima è ancora molto caldo nonostante sia novembre, ma ormai ci siamo.

Inverno è un plaid, tanti cuscini, la mia tazza preferita, il mio pc e il Jackie che mi osserva di nascosto mentre scrivo  seduta sul divano.

Poi mi chiedo: “…e oggi che si mangia?? Cosa preparo???? Ufff non ho tempo!!! Arrivo sempre a casa troppo tardi!!!

Ogni tanto qualcuno mi chiede……..ma tu sai cucinare? Rido. Rido tantissimo. E rispondo che io so sopravvivere. 🙂

Cucinare è una parola grossa e prima di dire : “ok, so cucinare!”, di acqua sotto i ponti ne deve passare parecchia. So fare tante cose, ma la cucina non è proprio nel mio DNA. Se arrivo a casa (il “se” non è casuale, tante volte nemmeno ci torno a casa) e riesco a trovare un po’ di tempo libero, canto, non cucino.

In una vita ideale mi alzo la mattina e preparo le brioche fresche con la marmellata fatta da me. Anzi no, meglio con la cioccolata…ovviamente fatta in casa! Dopodichè inizio a preparare il pranzo con milioni di stuzzichini sfiziosi ed invito un sacco di gente a pranzo.

Ah, dimenticavo, nella mia vita ideale non lavoro ed ho tempo di fare tutto questo. 🙂

Nella quotidianità invece mi sveglio , sono gia in ritardo, devo pranzare fuori, non preparo assolutamente nulla perchè alle 7 di mattina è già tanto se ricordo il mio nome e alla fine pranzo con un panino. Vado a lavoro, passa la giornata e la spesa ha potuto farla soltanto la mia amica immaginaria! Arrivano le 21 e sono finalmente a casa.

Ora seriamente, voi avete la forza psicologica di mettervi a cucinare alle 21 sapendo che dopo avete tutto da sistemare??? Io NO. Se voi lo fate, vi ammiro tantissimo.

In tutto sto casino, provo a diventare una brava “zdora” come dicono in quel di Ferrara.

Un giorno di riposo alla settimana ce l’ho ed è proprio li che mi diverto 🙂

È quasi ora di pranzo, apro la dispensa e guardo cosa mi offre. Vedo un sacchetto di lenticchie e inizio a pensare a cosa poter fare di semplice. Cerco cerco….(ringrazio tantissimo Giallozafferano che mi aiuta in queste ardue ricerche) e trovo una ricetta semplicissima! ……….Pasta e lenticchie!!

Controllo gli ingredienti:

  • Lenticchie 200 gr
  • Pancetta affumicata 80 gr
  • Passata di pomodoro 100 gr
  • Carote 80 gr
  • Cipolle 80 gr
  • Sedano 60 gr
  • Brodo vegetale 1 l
  • Aglio fresco 1 spicchio
  • Rosmarino 1 rametto
  • Timo 1 rametto
  • Parmigiano reggiano
  • peperoncino essiccato 1 gr
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale q.b
  • Pepe q.b

Tutti presenti!!! Decido di dimezzare le dosi di tutto perchè a pranzo saremmo stati in 2 e non in 4.

Mi armo di un pò di pazienza e inizio.

Preparo il brodo vegetale e il soffritto. Sminuzzo sedano, carote e cipolle e li verso in una pentola in cui precedentemente ho messo l’olio.

Aggiungo l’aglio scamiciato(sbucciato), sfumo con un mestolo di brodo e faccio soffriggere a fuoco non eccessivamente alto. Preparo la pancetta tagliandola a cubetti(in casa avevo quella già tagliata) e la verso nella casseruola.

Mescolo bene tutto e tolgo lo spicchio d’aglio 🙂 Semplice no??

Ora finalmente passo alle lenticchie, le sciacquo sotto l’acqua fredda con un colino e le aggiungo al soffritto insieme al peperoncino. Per ultimo aggiungo la passata di pomodoro e  i rametti di timo e rosmarino per aromatizzare il piatto.

Ricopro con il brodo vegetale e lascio cuocere a fuoco  basso per 40 minuti circa(le lenticchi devono essere morbide altrimenti sembra di magiare dei sassolini 😉 ).

 

Pasta con le lenticchie

 

Utilizzo un coperchio per coprire le mie adorate lenticchie poi attendo.

Passati i 40 minuti (assaggiate sempre ciò che cucinate perchè i minuti possono essere 5 in più o 5 in meno!) tolgo i rametti utilizzati per aromatizzare e verso la pasta. Ricopro di nuovo con il brodo e lascio il tempo alla pasta di cuocere. Faccio cuocere la pasta, aggiusto di sale e pepe e aggiungo il parmigiano grattugiato( io lo adoro e di conseguenza ho abbondato).

Il risultato è assicurato!!! Arrivato a casa il mio ragazzo che non doveva pranzare, ne ha mangiati 2 piatti e io sono stata molto soddisfatta del mio lavoro!

Vi aggiornerò con i miei prossimi esperimenti, che saranno ovviamente molto semplici  e buonissimi!!!!

Buona domenica!!! <3