Showing 15 Result(s)
Moda

LookIntoYourStyle – acquisti durante il Black Friday

Oggi è il gran giorno. Inizial il Black Friday in tutti i negozi(la maggior parte almeno) e sarà delirio fino a domenica.

L’altro giorno mi sono sentita di fare qualche raccomandazione riguardo a questa giornata, avendo svolto per 16 anni il lavoro di “addetta alle vendite” o se volete “shop assistant” che fa più figo, ho visto episodi che mi hanno lasciato senza parole più di una volta.

Questi episodi si accumulavano in serie proprio in questi bellissimi periodi dell’anno. Mi sento di dire che per la “shop assistant” iniziava l’incubo.

Cos’ho notato in questi anni?

Che appena il cliente vede la parola “saldi” o “vendite promozionali” impazzisce. Da qualche anno è stato introdotto il Black Friday che arriva l’ultimo weekend di Novembre, dal venerdi alla domenica solitamente.

Succede che i negozianti, abbastanza controvoglia debbano decidere di scontare tutto, o meglio, una volta veniva scontato tutto, mentre ad oggi la maggior parte dei punti vendita effettua lo sconto su una selezione di articoli.

Da cosa dipende? Dalla gestione ai piani alti. Sono scelte di Marketing che l’acquirente medio non capisce.

Ci sono negozi che preferiscono aumentare gli scontrini e gli ingressi, altri che preferiscono lavorare sui guadagni con merce a prezzo pieno, perchè tanto detto qui in gran segreto, appena dopo Natale iniziano le vendite promozionali per il 70% delle attività in questione.

Perciò come tutto nella vita, anche qui è una questione di scelte.

Ma lo sappiamo benissimo, ormai è Natale, ci stiamo guardando intorno per i regali e per farci anche qualche autoregalo, perche ce lo meritiamo.

Arrivano 1000 e-mail dove ti viene urlato nell’orecchio che “VENERDI INIZIA IL BLACK FRDAY” e tu devi correre ai ripari e acquistare qualcosa perchè conviene.

È “tutto” scontato.

…e poi dai…così non spendi più!

Se tutto ciò lo volete raccontare a voi stessi fate pure, ma lo sappiamo benissimo tutti che state mentendo 🙂

Comprerete questo week-end, e anche i prossimi prima del Natale.

Oggi semplicemente acquisterete cose che non vi servono e che forse nemmeno vi piacciono, perchè quando siete li non riuscite a frenarvi e qualcosa di allettante tornerà a casa con voi.

Qualcosa che rimarrà per sempre nell’armadio 🙂

La definizione più tecnica la trovate qui

 

Camicia Leopardata abbinata a jeans vita alta neri.
Fashion, Moda

Animalier, 5 motivi per indossarlo

Vi siete mai trovate di fronte al problema di trovare un buon motivo per indossare dei capi animalier? A chi stanno davvero bene?

 

La vostra scelta va al “SI animalier” al “NO animalier”?

 

Le stampe leopardate, sono sempre state una costante nell’abbigliamento femminile. A seconda del capo indossato, del tipo di taglio e soprattutto della nostra fisicità, può essere considerato “raffinato”, “trash”, “sexy” o anche “volgare”.
Il maculato inonda la moda negli anni ’20 e da li a poco diventa un vero e proprio sinonimo di stile di vita eccentrico.

 

Tutt’oggi un MUST-HAVE.

 

 

 1. SDRAMMATIZZA OGNI SITUAZIONE

 

L’animalier è un’ arma a doppio taglio. Si parla di stampe leopardate, zebrate e pitonate. Lo stile che performa di più è l’urban jungle.

Uno stile non troppo eccentrico, dove un total black la fa da padrone se abbinato ad un cappotto maculato lungo.

 

 

 

Cappotto animalier con collo alla coreana
Immagini by Pinterest

 

 

Il nero sta bene con tutto dicono, ma un tocco di personalità non fa di certo male.

 

Vista la stagione ormai fredda è arrivato il momento di vestirsi con dei bellissimi e caldi maglioni di lana. Sarebbe il caso però di non apparire come dei piccoli scaricatori di porto solo perchè fuori fa freddo. Come possiamo fare?

 

 

 

2. TOGLIE QUALCHE ANNO AI NOSTRI OUTFIT

 

 

Vanno di moda i maglioni corti e larghi, che effettivamente stanno molto bene abbinati ad un jeans a vita alta ,stretto…. ma perchè non si può pensare ad abbinare maglione e gonna? Il maglione deve essere rigorosamente inserito all’interno, altrimenti “l’effetto sacco” è dietro l’angolo. La gonna può essere corta, o longuette, senza preferenze. Unica nota che vi lascio è di valutare bene la lunghezza della gonna a seconda dell’età.

 

No, non perchè dopo gli “anta” noi donne siamo vecchie e non possiamo più farlo, assolutamente no! Soltanto perchè se abbiniamo una gonna troppo mini ad un maglioncino animalier, rischiamo di passare dalla parte del trash. Bisognerà fare particolare attenzione alle lunghezze, proprio perchè l’effetto teenager con mini e maglione corto animalier ha i suoi limiti.

 

 

Outfit animalier gonna ecopelle
Immagine by Pinterest

 

 

 

3. STANCHI DEL SOLITO JEANS?

 

Siete daccordo con me che non se ne può più del solito jeans chiaro o scuro abbinato ai soliti bianchi, neri, pullover o camicie? Ed ecco che torna ad aiutarci il nostro amico leopardato!

 

Si tratta di qualcosa di diverso, qualcosa che non si vede spesso, perchè tendiamo ad abbinare il tutto al nero(non casualmente visto che le macchie tendenzialmente contengono il colore nero).

 

Se l’animalier tende a un colore scuro mi sento di suggerirvi di abbinarlo a jeans chiari e l’opzione però è più verosimile nella primavera/estate. Potremmo anche pensare di sfoggiare questo tipo di abbinamento anche nella stagione autunnale visto che “non ci sono più gli inverni di una volta” e ci siamo ritrovati a vivere con 25 gradi a fine ottobre!

 

 

 

 

 

4. ELEGANZA AL TOP SUI TONI DEL BEIGE

 

Quante di voi hanno mai pensato di abbinare il maculato ad un outfit total white(nell’inverno troverete più facilmente un bianco sporco o “panna” piuttosto di un bianco brillante all’interno dei negozi ). Potrete variare le tonalità di beige eventualmente e trovare quella che vi dona di più a seconda del vostro colore di capelli e pelle, che abbia un sottotono più chiaro o più scuro. Resta il fatto che è un abbinamento che in pochissime pensano possa star bene, ma ancora una volta veniamo stupite dalla raffinatezza con cui questi outfit possono essere portati.

 

 

Animalier cappotto e beige
Immagini by Pinterest

 

Gonna midi animalier
Immagini by Pinterest

 

 

 

5. DA ABBINARE A COLORI SHOCK PER UN EFFETTO GLAMOUR

 

Maculato e rosso.

Voi sapete che amo il rosso e che mi piace giocare con i colori abbinandolo anche alle fantasie più strane. Questa variante ci permette di essere più glamour, più eccentriche, meno sofisticate rispetto alla variante con beige/bianco sporco, ma è una bellissima alternativa ai soliti grandi classici.

 

E perchè non abbinarlo anche al bluette?

 

Non diamo mai per scontato che un determinato capo di abbigliamento possa essere abbinato ad un solo colore o un solo indumento, le varianti di outfit che si possono ottenere sono davvero tante.

 

 

 

 

Tutte le foto le potete trovare nella mia raccolta Pinterest su: https://www.pinterest.it/daphn3_/animalier/

 

 

 

LAURA.

 

 

Tessuti Pied de Poule
Fashion, Moda

Pied de Poule – Una moda intramontabile.

Conoscete il Pied de Poule? Lo sapete che non è un “quadrato”?

Possiamo definire il Pied de Poule una moda intramontabile.

Ha origine  nel 1800 in Scozia, inizialmente indossato da pastori.
Realizzato per la prima volta su un panno di lana intrecciata, lo si poteva trovare su sciarpe e gonne.
Con il passare del tempo arrivò anche a ricoprire oggetti d’arredo.
Dal 1930 il Pied de Poule(piede di gallina) spopola tra le classi sociali benestanti e diventa così simbolo di ricchezza.
Il tessuto non è un quadrato, la realizzazione è un po’ più complessa, ma diciamo che viene ottenuto alternando quattro gruppi di fili neri e 4 di bianchi nella trama.
Il risultato è proprio questa forma a “piede di gallina“.
COLORAZIONE: il pied de poule per eccellenza è bianco e nero, ma si è esteso ad altre colorazioni sui toni del marrone.
Bellissimo anche sui toni del marrone aggiungerei 🙂

Analizziamo gli abbinamenti e non sminuiamo le  diverse possibilità.

1. ECOPELLE & PIED DE POULE
Un capo in ecopelle può essere impegnativo, soprattutto se parliamo di pantaloni o gonne.
Troppo aggressivo o semplicemente troppo. Indossare un capospalla o una sciarpa di questo tipo, sdrammatizza il look, che si trasforma completamente indossando un tacco.
2. ACCESSORI & PIED DE POULE
Prendiamo una gona con questa trama e abbiniamola a qualcosa di nero. Non trovate che il risultato sia un po’ scuro? come si può sciarire il tutto?
ACCESSORI è la parola magica! Una bella cintura che dia luce! Perchè non dorata??
no, non risulterete assolutamente pacchiane se la “la parte sopra” del vostro outfit sarà scura.
Abbinate accessori dello stesso colore della cintura (o che siano somiglianti)
3. FIORI & PIE DE POULE
Si, avete letto bene!
Attenzione a non esagerare con i colori troppo vivaci, rischierebero di stonare con la nostra tramatura.
Indossate una blusa a fiori(tonalità tenui) inserita all’interno della gonna e avrete il look più elegante di sempre!
4. BORSE e SCARPE & PIE DE POULE
Volete dare un tocco di vivacità al look che la tendenzialmente risulterà essere bianco/nero?
Abbinate borse e scarpe colorate! Rosse, arancioni, fucsia!!
Renderanno il vostro outfit unico!
Ecco i tanti motivi per cui il Pied de Poule, da moda intramontabile arriva ad essere un nostro amico fidato e alleato in ogni  tipo di outfit!
Fashion, Moda

Gonna a tubino (longuette) – Chi può indossarla e chi no

Gonna a tubino(longuette), chi può indossarla e chi no?

 

A chi sta davvero bene?
E se sono bassa?
“Segna” troppo?
Piccola introduzione:
Christian Dior ha inventato questo tipo di gonna negli anni ’40.
Nasce come la “parte sotto” di un vestito finchè non diventa simbolo di pura eleganza. Tutto questo accade anche ai giorni nostri, con qualche piccola sfumatura.
Senza dubbio la gonna a tubino(longuette) è l’eleganza per eccellenza se abbinata ad una blusa. C’è da dire inoltre che corta o inserita all’interno della gonna slancia molto la figura, soprattutto se la gonna è a vita alta, aiuta noi “piccole” ad apparire più alte.
E se la blusa diventa morbida rimanendo fuori dalla gonna? Magari con un maglione #oversize che lascia intravedere la fine della camicia? Il tutto abbinato ad una sneakers piuttosto che ad un tacco 15?
Ecco. Si può fare ed è davvero il top!! Perché abbraccia comodità ed eleganza allo stesso tempo.
Un’ eleganza casual 🙂

Ma torniamo a noi.

Gonna a tubino(longuette), chi può indossarla?A chi sta bene? Chi se la può permettere?

Vi sconvolgerò.
A seconda del modello si adatta a tutte le fisicità, dalle più formose alle più asciutte!
La pencil skirt è la più fasciante, perciò utilizzatela soltanto con un intimo adeguato, senza cuciture.
Questa tipologia di gonna starà meglio a chi ha un fisico con l’addome non troppo pronunciato, per il semplice fatto che definisce ed esalta le forme.
La lunghezza ideale è appena sotto il ginocchio, ma se come me arrivate a 1,60 sappiate che risolverete il problema con una gonna leggermente più corta(sopra il ginocchio).
E’ ideale anche per le curvy, che possono abbinarla ad un top con ruches o con un ampia scollatura.
Questo fa in modo che l’attenzione cada sulla parte superiore del corpo se i fianchi sono “larghi”.
Ecco come smontare il mito che le gonne a tubino (longuette) stanno bene solo a ragazze alte  e magrissime 🙂
Fashion, Moda

Camicia di jeans e dove trovarla!

Che dire della camicia di jeans?

C’è chi pensa sia un capo difficilissimo da abbinare.

Perciò lo facciamo solo se abbiamo una gonna o un pantalone dello stesso colore e tessuto?? Assolutamente NO! E i motivi sono semplicemente 2:

  • è quasi impossibile trovare camicia e pantalone della stessa tipologia e tinta
  • è un abbinamento gia visto

Può essere utilizzata al posto del giubbo, con l’unica differenza che non essendo un capospalla possiamo tenerla anche in un ambiente chiuso senza sembrare delle pazze perchè vogliamo tenere il “giubbino” in queste mezze stagioni che ormai non hanno più un senso.

Abbinarla con pantaloni colorati o bianchi.

Sul nero mi sento di consigliare di utilizzare un jeans chiaro per il semplice motivo che il pantalone scuro tende a incupire la persona.

Abbinarla con jeans di tonalità diversa, più scuri o più chiari. Se l’effetto “total jeans” non ci soddisfa, possiamo abbellire il tutto con una cintura, nera o color cuoio!

Abbinarla con gonne coloratissime con disegni geometrici. Ideale sia su gonne lunghe  che corte.

E perchè non su un paio di short in tessuto a righe?? Accessori coloratissimi fanno la differenza e rendono l’outfit più estivo.

In modo più standard può essere abbinata ad un maxi-maglione o cardigan lungo. Le maniche della camicia di jeans???

  • da abbottonare ai polsi soltanto se fuoriescono dal maglione/cardigan
  • tenere sempre con un pò di risvolto

Da tenere un pò sbottonata nella parte superiore (non tesagerate mai 😉 ).

Solo nel caso di un maglione girocollo è elegante tenerla completamente abbottonata, con il collo che fuoriesce all’esterno.

Gli accessori di ogni tipo sono sempre ben accetti, anche evidenti, in modo da dare un tocco di particolarità.

L’ultimo outfit che ho selezionato è senza dubbio un pò particolare se consideriamo che la parte sotto è una gonna di tulle bianca che arriva al ginocchio.

Non andremo di certo a farci la spesa così, ma è a dir poco spettacolare l’eleganza che riesce ad avere in questo modo questo capo così casual.

E per concludere, un dubbio che ci assilla è….meglio morbida fuori dai pantaloni o inserita all’interno?

Io consiglio di tenerla morbida solo nel caso in cui il pantalone indossato sia molto stretto.

 

<3

 

collageCamicia Jeans