L’estate sta finendo e un’anno se ne va.

Ogni anno passa, anche troppo velocemente.

Oggi sono triste. Ieri sera avrei spaccato il mondo a metà, ma oggi lui ha avuto la meglio su di me.

Dicono sia perchè sono donna e probabilmente hanno ragione.

Quindi, sempre molto probabilmente, domani mi sveglierò felice come non mai, saltellando intorno al letto(dubito!).

Domani mi sveglierò cercando di scordare perchè oggi sono triste e di solito funziona.

Sono talmente tante le cose a cui pensare che non è così difficile intrattenere i neuroni in modo diverso. Ora è come se stessero giocando a pallone all’interno della mia testa e non è simpatico!

 

*Parentesi*

Mentre son  qui con una lacrimuccia a scrivere i pensieri che voglio eliminare, Jackie saltella con una piccola ciambella che “squittisce” e si arrabbia con me perchè non lo considero.

Tutto ciò fa un pò ridere.

*Chiusa parentesi*

 

A volte è come se fossi chiusa in una casa, con tante finestre che non si possono aprire e senza porte. Questo mi obbliga a restare li senza possibiltà di uscire a prendere anche soltanto una boccata d’aria.

Le idee arrivano, i buoni propositi sono infiniti, ma mi ritrovo in situazioni gia viste, da cui non riesco ad uscire.

Ogni tanto la boccata d’aria arriva e tutto sembra più leggero, più facile.

Poi mi chiedono: “Ne vuoi parlare?” NO.

Di cosa dovrei parlare? Dei miei problemi? Ma no. Tanto so che prima o poi tutto si risolve e nel momento in cui tutto è passato ti fai una gran risata mentre pensi a quanto sei stata stupida.

*Parentesi 2*

Ora la mia tartaruga d’acqua di 10 kg sta cercando di salire su una piccola montagna sul lato sinistro dell’acquario. Davvero piccola. È la quarta volta che cade , ma non molla!

Fa ridere.

*Chiusa parentesi 2*

 

Ci sono giorni in cui non hai più voglia di lottare per niente e per nessuno, perchè tanto non cambia mai nulla. Altri giorni invece ti svegli e sei come la mia tartaruga d’acqua.

Sali anche se sai che cadi.

Ma prima o poi ce la farai. O più probabilmente qualcuno a casa acquisterà un acquario più grande dove finalmente potrai trovare una roccia su cui salire per riposare un pò.

Tutto funzionerà. Tutto andrà come deve andare se prendiamo coraggio e saliamo sulla roccia senza paura di cadere e farci male. E se non troviamo il coraggio?

Resteremo chiusi in quella casa senza porte e con le finestre bloccate, da cui entra solo uno spiraglio di luce.

Le foto che vi posto sono di qualche mese fa.

Canotta acquistata a Londra. Jeans strappati, rossetto rosso e zaino in spalla.

Occhiali a specchio così nessuno può notare ciò che c’è sotto e una collana lunga in argento, come accessorio. La trovo un pò boho-chic e la amo.

Spettinata come al solito, perchè per me è impossibile mantenere i capelli nella stessa posizione per più di 10 minuti.

Felice in quel di Ferrara, ignara che dopo qualche ora avrei mangiato un buonissimo hamburger fatto in casa dopo una bella giornata.

Ecco a cosa penserò. Al sole e alla mia canotta con la faccina.

Trovate sempre un motivo per sorridere, perchè tutto cambia. Gli anni passano, ma il tempo non è mai perso.

È solo stato vissuto.

 

Laura.

IMG_6604

 

IMG_6567

IMG_6533

prova

Photo By: Filippo Protti

Leave A Comment

Your email address will not be published.