fbpx
Showing 3 Result(s)
Fashion, Moda

Chi si ferma..é a metà dell’opera!

Mi hanno detto più volte di essere iperattiva.

Vi spiego.

Non solo sono iperattiva, ma sto davvero bene quando riesco a fare 4 cose in una volta, tipo studiare/lavare i piatti/scrivere un articolo nuovo/ riordinare casa.

Ho un solo (piccolissimo) problema che sono certa molti di voi avranno.

Non sono costante, nemmeno un pò.

Mai stata e mai lo sarò! Gli esami? Studiati in 3 giorni con tanto di after! Il risultato? Risultati buoni, colorito della pelle verdino tendente al bianco, occhiaie che non se ne andavano neanche con il cemento armato. Una fatica disumana direi, ma nonostante questo, ha sempre funzionato. Ero un pò esaurita, ovvio!

La palestra? Dai domani inizio.

Si, l’unico prolema è che domani era 4 mesi fa.

Ho sempre bisogno di fare cose diverse, di non ripetere le stesse ogni giorno. Cosa che invece mi ritrovo a fare ogni giorno come ognuno di voi.

Vedete anche con il blog, quanto rimando??? “Dai domani lo scrivo!”, “Oh, che bella idea!”, “Devo fare assolutamente così”.

Ecco, domani arriva mentre io mi perdo per strada come al solito! Non prendo mezzo appunto ogni volta che un’idea brillante mi sfiora (credetemi sarebbe davvero ottimo farlo) e dimentico completamente quelli che erano i miei pensieri del giorno prima.

Non ho foto recentissime da pubblicare, ma queste, non le ho mai postate sul sito.

Su facebook, su instagram si, ma non qui.

Cosa ricordo di quel pomeriggio? Che abiamo deciso di fare quelche scatto con diversi outfit e che questo TOP (h&m) lo devo aver messo soltanto un paio di volte. Al momento non saprei dirvi nemmeno in quale angolo del mio armadio sia nascosto! 🙂

Avevo scelto un outfit semplice, jeans skinny bianco a vita alta strappato e crop top a fiori, bianco e blu.

Cosa c’è di più estivo?

Bracciali etnici e collane, non mancano a completare il look, perché, ricordatelo sempre, un outfit finito non è mai soltanto una maglia e un paio di jens o un vestito.

Parola d’ordine di questo 2018?

Accessori. 🙂

 

FB_IMG_1496954247713

 

FB_IMG_1496954251349

 

2017-11-07_11-51-51

 

IMG_20171017_211734_024

FB_IMG_1496954225469

Viaggi

Una giornata come tante.

Giornata poco spensierata.

Da una settimana volevo scrivere e non ero in grado di trovare un’ora per buttare giù i pensieri.

Ne sono passati di tutti i tipi nella mia mente in questi 7 giorni…belli, brutti, pazzi, tristi e felici.

Si, perchè ora posso dirlo, è stata una settimana impegnativa. Perchè? Non saprei nemmeno raccontarvelo. Posso dirvi solo che desiderare tantissimo una cosa, che per un motivo o per l’altro non arriva, mi fa imbestialire. Io vorrei essere ZEN, ma ahimè troppo spesso riesco ad esserlo solo di soprannome.

Poi me lo ripeto circa quelle 1000 volte al giorno: “ciò che ti viene dato, è ciò di cui hai bisogno, non ciò che vuoi.”

Ma resto dell’idea che se una cosa la voglio, ci arrivo, credetemi.

Cosa volevo scrivere? Non lo ricordo più.

Volevo raccontare di una giornata normale, che di normale non ha nulla.

Un lunedì a casa, in 2.

Dove andiamo? Sassocorvaro.

A che ora partiamo? Alle 7.

Aiuto! I miei giorni di riposo funzionano così! Non che ne abbia molti durante la settimana….1! E la sveglia è perennemente presto…Questa era particolarmente presto…..ma si va! Arriviamo in questo piccolo paradiso in cui tutti si conoscono e dove si respira meglio. Ritroviamo amici, pranziamo insieme, parliamo per ore e in men che non si dica sono le 7! Decidiamo di cenare li e….quando riguardo l’orologio sono le 10!!! Tardissimo……..Il giorno dopo si lavora e la sveglia è sempre la stessa. Arriviamo a casa dopo la mezzanotte, stanchissimi ma felici per la giornata appena passata.

Nella mia testa avrei dovuto indossare un vestito a mezza manica, corto, con uno stivaletto basso. Invece mi alzo e mentre scendo dal letto vedo passare un pinguino.

Quell’unico giorno in cui finalmente puoi sbizzarrirti, vestirti con qualcosa di diverso da una t-shirt e un paio di jeans, c’è un freddo indescrivibile. -_-

Quindi cosa ti metti? Un jeans, un maglione di lana con sopra un cappotto (sempre di lana) e un paio di tennis, mentre porti a spasso un pinguino vista la temperatura.

Però quel cappotto è meraviglioso! Quindi tutto sommato sei felice.

Non pensate che questa sia una giornata normale?

Si, forse per voi si. Io non ne vedevo da mesi…perchè già passare la giornata in 2 è quasi un evento storico da segnare sul calendario.

Passo la maggior parte delle giornate a pensare a “come fare per”:

  • essere felice
  • fare ciò che mi piace
  • pagare il mutuo
  • vedere il mio ragazzo

..e tra tutto questo ogni tanto torno a casa con una maglia nuova..non perchè mi serva, ma semplicemente perchè è qualcosa di nuovo, con cui posso vedermi in un modo diverso.

Necessità primarie.

Buonanotte fanciulli.

 

 

 

foto1
Fashion, Moda

Natale scontato al 30%.

Poi ci sono i rompiscatole anche a Natale.

Quelli che devono fare in modo che nella tua giornata qualcosa vada storto  e vogliono avere ragione in ogni occasione.

Il perchè e quale felicità possa portare loro, resterà sempre un mistero.

 

Il periodo natalizio mi ha distrutto. I saldi hanno contribuito a ridurmi uno straccio. Non riesco neanche a spiegarvelo come sia dover entrare tutti i giorni per un mese, nello stesso negozio, con persone che chiedono cose sempre più folli e con un’educazione sempre più misera.

Non tutti eh, ovviamente non posso generalizzare, ma ahimè, tanti. Mi hanno chiesto di tutto, mancava solo volessero 1 kg di farina per fare i biscotti. Mi hanno chiesto delle maglie mentre ancora non mi ero tolta il piumino e avevo la sciarpa!

Non sapevano fossi la commessa del negozio, ma loro dovevano assolutamente chiedere a qualcuno se quel maglione oltre che nel bluette/nero/azzurro/verde smeraldo/beige/grigio/corallo e blu, non ci fosse stato anche in un fucsia pallido tendente al rosa.

Aggiungiamo a tutto ciò che il 24 dicembre ho pure iniziato ad avere tosse, mal di gola e raffreddore.

Di giornate libere ne ho avute poche, 2 per la precisione. Giornate iniziate un po’ storte, con troppi pensieri , ma concluse nel migliore dei modi con le persone che amo.

Arriva Natale e i “cosa caspita mi metto?” “no dai i tacchi?!?!”. Sarei rimasta in tuta tutto il giorno, ma ho approfittato di un giorno in cui avrei potuto prepararmi in più di 15 minuti e non sembrare una teenager di 16 anni.

Apro l’armadio e passo gruccia per gruccia cercando di trovare qualcosa di elegante. Ma non troppo. Magari anche comodo e caldo. Eccolo!!! Un abito corto in pied de poule, girocollo sul davanti e con scollo a “v” nella parte della schiena!È lui!!! E il capospalla?????….non è che posso mettere l’abito abbinato a un parka verde, perciò passiamo all’armadio dei giubbotti.

Questo no, quello no e dopo svariate ricerche….eccolo! Una ecopelliccia rosa cipria con manica a 3/4, che ho cercato di vendere in tutti i modi a prezzi stracciati, ma che nessuno ha voluto!

Il colore non mi ha mai profondamente convinto, ma vi dico di non sbarazzarvi di un capo solo perchè inizialmente non vi convince. L’abbinamento giusto e magari un po’ eccentrico potrebbe fare al caso vostro e farvi cambiare idea.

Io mi sono innamorata. La manica a 3/4 è ancora uno dei punti a suo sfavore, soprattutto con questo freddo, ma vi dirò che oltre a essere di moda, tiene anche molto caldo!!

Ho scelto poi uno stivaletto con tacco largo, e ho voluto abbinare a questo una calza nera al ginocchio con qualche brillantino nella parte finale di pizzo.

Gli outfit migliori sono quelli che nascono casualmente: capi presenti nell’armadio da anni, rivisitati con abbinamenti non scontati.

Non riesco e non riuscirò mai a comprare appositamente pezzi abbinati. Anche se lo faccio, poi devo fare in modo che stiano in outfit completamente separati.

Quindi siete anche voi sopravvissuti al Natale anche quest’anno?? Allora siamo in 2!!! Ora a villa 3$ si attendono con immensa ansia le ferie e il felice e meritato riposo.

Notte fanciulli.

<3