file1
file2
file3
file4

Una giornata come tante.

Da una settimana volevo scrivere e non ero in grado di trovare un’ora per buttare giù i pensieri.

Ne sono passati di tutti i tipi nella mia mente in questi 7 giorni…belli, brutti, pazzi, tristi e felici.

Si, perchè ora posso dirlo, è stata una settimana impegnativa. Perchè? Non saprei nemmeno raccontarvelo. Posso dirvi solo che desiderare tantissimo una cosa, che per un motivo o per l’altro non arriva, mi fa imbestialire. Io vorrei essere ZEN, ma ahimè troppo spesso riesco ad esserlo solo di soprannome.

Poi me lo ripeto circa quelle 1000 volte al giorno: “ciò che ti viene dato, è ciò di cui hai bisogno, non ciò che vuoi.”

Ma resto dell’idea che se una cosa la voglio, ci arrivo, credetemi.

Cosa volevo scrivere? Non lo ricordo più.

Volevo raccontare di una giornata normale, che di normale non ha nulla.

Un lunedì a casa, in 2.

Dove andiamo? Sassocorvaro.

A che ora partiamo? Alle 7.

Aiuto! I miei giorni di riposo funzionano così! Non che ne abbia molti durante la settimana….1! E la sveglia è perennemente presto…Questa era particolarmente presto…..ma si va! Arriviamo in questo piccolo paradiso in cui tutti si conoscono e dove si respira meglio. Ritroviamo amici, pranziamo insieme, parliamo per ore e in men che non si dica sono le 7! Decidiamo di cenare li e….quando riguardo l’orologio sono le 10!!! Tardissimo……..Il giorno dopo si lavora e la sveglia è sempre la stessa. Arriviamo a casa dopo la mezzanotte, stanchissimi ma felici per la giornata appena passata.

Nella mia testa avrei dovuto indossare un vestito a mezza manica, corto, con uno stivaletto basso. Invece mi alzo e mentre scendo dal letto vedo passare un pinguino.

Quell’unico giorno in cui finalmente puoi sbizzarrirti, vestirti con qualcosa di diverso da una t-shirt e un paio di jeans, c’è un freddo indescrivibile. -_-

Quindi cosa ti metti? Un jeans, un maglione di lana con sopra un cappotto (sempre di lana) e un paio di tennis, mentre porti a spasso un pinguino vista la temperatura.

Però quel cappotto è meraviglioso! Quindi tutto sommato sei felice.

Non pensate che questa sia una giornata normale?

Si, forse per voi si. Io non ne vedevo da mesi…perchè già passare la giornata in 2 è quasi un evento storico da segnare sul calendario.

Passo la maggior parte delle giornate a pensare a “come fare per”:

  • essere felice
  • fare ciò che mi piace
  • pagare il mutuo
  • vedere il mio ragazzo

..e tra tutto questo ogni tanto torno a casa con una maglia nuova..non perchè mi serva, ma semplicemente perchè è qualcosa di nuovo, con cui posso vedermi in un modo diverso.

Necessità primarie.

Buonanotte fanciulli.

 

 

 

Leave A Comment

Your email address will not be published.